Parassiti e Nemici delle Piante Carnivore
In questa pagina ho voluto trasmettere la mia esperienza riguardante i parassiti / nemici incontrati durante gli anni di coltivazione.Ci terrei a sapere se i metodi non ancora sperimentati da me funzionano per tenere lontani i piccioni.Se volete comunicare con me scrivetemi!

I Piccioni

Clicca sulla foto del piccione per vederlo in grande !

Foto : un piccione scruta l'orizzonte.


Nei miei anni di coltivazione vivendo a Milano ho avuto grandissimi problemi con i piccioni e raramente con qualche passerotto.I piccioni mi hanno letteralmente massacrato ogni mio tipo di pianta carnivora.
Se abitate non solo a Milano, ma in qualsiasi posto dove di piccioni ce ne solo a volontà restate sempre in allerta!!!
Mi dispiace esser arrivato ad "odiare" questi uccelli che nella mia infanzia consideravo una cosa positiva ed io stesso li cibavo quando passeggiavo in Duomo a Milano.
Putroppo oggi si vengono a scontrare con il mio hobby preferito.Mi sono dovuto attrezzare per cercare di tenerli lontano ( fino'ora senza successo completo ) senza fargli del male perchè dopo tutto sono sempre animali anche se nella mia città ce ne sono troppi, trasmettono malattie e sporcano defecando ovunque (mio balcone incluso).
Prima di dirvi come cercare di tenerli lontano è utile sapere che :

- I piccioni hanno un ottima memoria visiva e se per caso scoprono che in un posto X c'è del cibo il giorno dopo e per sempre vi ritornano puntualmente anche se non c'è nulla.
- Il Piccione per cercare cibo becca e smuove qualsiasi cosa : è nel loro istinto nativo.
- I piccioni si ricordano bene anche dove ci sono i pericoli,dunque se voi sarete bravi a procurare loro un grande spavento,quest'ultimi avviseranno i loro "colleghi" del pericolo nel punto con coordinate xyz e non verrano più a disturbarvi.

Ora passiamo a spiegarvi come tenere lontano i piccioni.Ovviamente la miglior soluzione sarebbe stata quella di creare delle gabbiettine con grossi buchi per far passare gli insetti e non i volatili,ma a casa mia, dove ho un balconcino di 90 cm di larghezza ed abito all'ottavo piano, la cosa è improponibile.

Cosa tentare di fare in ordine di prova per tenerli lontani : ( già sperimentate ed utili a seconda delle situazioni)

0) Vi consiglio , se potete fare dei lavoretti sul vostro balcone o terrazzo di installare pungiglioni per non far appoggiare i volatili o creare gabbie con la plastica pieghevole che si usa per
proteggere le piante dai denti di roditori. Guardate le foto qua sotto e capirete sicuramente :


clicca la foto per vedere come mi sono protetto dai piccioni

clicca la foto per vedere come mi sono protetto dai piccion

1) Tenere pulito da eventuali scrementi il balcone,i piccioni hanno buona memoria visiva ed atterrano dove si sono posati gli altri piccioni.
2) Usare un CD vergine per accecare i piccioni che si vogliono posare sul vostro balcone : li illuderà che ci sarà qualcuno....
3) Ricoprire tutto il vostro balcone di carta d'alluminio.
4) Legare delle striscie sottili di carta d'alluminio in vicinanza delle piante in modo che sventolando tengano lontano i volatili
5) Spruzzare le ringhiere e le superfici vicino alle piante con repellente per piccioni ogni 3,4 giorni ripetivamente.Se piove rifateo subito dopo la pioggia.
Ecco una foto di uno dei tanti repellenti per i piccioni disponibili in commercio. FOTO QUI
6) Riempire di stecchini da spiedino e da tavola tutti i vasi in modo che i piccioni non sono incoraggiati ad atterrarci vicino o a sedercisi sopra
7) Spargere uno strato sottile ( senò vi restano incollati!!! ) di colla per i topi vicino ai vasi delle Piante Carnivore.I piccioni sentendosi le zampe incollate dovrebbero spaventarsi e non tornare più.
La colla topicida si toglie con benzina o alcool.

Cose da sperimentare : ( non le ho potute attuare a casa mia per questione di spazio, tempo) :
Amici mi hanno detto di provare queste cose per tenere lontano i piccioni,provatele....dovrbebbero funzionare.

1) Mettere una registrazione audio di un verso di un falco, i piccioni temono i falchi.
2) Mettere un grosso pallone gonfiabile con disegnati 2 occhi minacciosi e farlo sventolare in aria.
3) Posizionare dei serpenti finti di plastica in vicinanza dei vasi con le Piante Carnivore.
4) Mettere delle molliche di pane immerse nel vino sulla ringhiera.Il Piccione le mangerà e non tornerà più.
5) Ci sono incollati in alcuni ospedali sui davanzali : strisce di plastica con spuntoni di metallo flessibile che servono ad non far appoggiare i piccioni.

Nel mio caso questi sono stati i danni procurati dai volatili :

Nepenthes : non hanno più la punta dei viticci,dove si va a sviluppare l'ascidio.
Dionea : trappole tutte chiuse e bucate e schiacciate (si sono seduto sopra)
Pinguicule : bucate
Sarracenie : nessun danno grave tranne che pieni di escrementi.
Drosere : strappate dal terreno e sporche senza insetti ( i piccioni si mettono a rubare gli insetti morti catturati )

Foto : 2 Afidi
Fonte Foto : www.vegetiamo.it


Mi sono sempre chiesto come hanno fatto un anno ad arrivare gli afidi fin sopra casa mia situata all' ottavo piano!
Alla fine ho dedottto che siano stati trasportati dal vento o dai piccioni.
Gli afidi non mi hanno causato grandi problemi perchè mi sono subito accorto che camminavano lungo le mie dionee.
Sembrano essere particolarmente vulnerabili agli afidi dionee e darlingtonie, ma fino ad ora sulla mia Darlingtonia non ne ho mai avvistati.
Che danno fanno alle piante gli afidi? Loro si nutrono della linfa nelle parti morbide delle piante.
Se vedete qualche foglia che cresce tutta striminzita ed accartocciata aguzzate gli occhi e controllate bene la pianta,in particolare nei punti vegetativi,cioè germogli e punti nei quali crescono le nuove foglie!
Se gli afidi iniziano a diventare tanti sulla pianta la portano inevitabilmente alla morte.

Come si combattono gli afidi :


Io uso un ottimo prodotto in spray che si chiama "Insetticida Acaricida Provado Plus" della Bayer provato con successo da anni da me e da altri con tutte le piante carnivore.
E' veramente ottimo per le piante carnivore, le piante carnivore lo tollerano benissimo! FOTO QUI

Altre soluzioni non provate da me :

1) Preparare una soluzione molto concentrata di succo/tritato d'aglio e mescolarlo con dell'acqua distillata.
Spruzzare con frequenza a seconda della gravità del caso.

Le Cocciniglie Cotonose

Cocciniglia cotonosa cocciniglie cotonose
Cocciniglia cotonosa cocciniglie cotonose
Cocciniglia cotonosa cocciniglie cotonose
Cocciniglia cotonosa cocciniglie cotonose

Maledette Cocciniglie !!!
Queste sembrano così innocuie ma mi danno del gran da fare anche a me!
Il discorso e che si possono debellare sempre con il "Insetticida Acaricida Provado Plus" della Bayer ma il problema è che non sono facili da scovare!
Questo perchè si nascondono tra le parti del rizoma...sia quello gia morto e lignificato e sia quello vivo.
Io consiglio di usare oltre l'insetticida anche un batuffolo per le orecchie bagnato di alcool e darci una bella spennellata su tutto il rizoma della sarracenia!
Anche quando usate un prodotto per la cocciniglia cotonosa non pensate che l'abbiate uccisa.
Se ne e sopravissuta una può invadare un poco tempo dinuovo tutta la pianta! Dunque controllate a fondo sempre la vostra pianta carnivora ed usate il Bayer
più di una volta.Questo anche durante l'inverno.Sembra che infatti le cociniglie cosi ben riparate resistano senza problemi!
Siete avvertiti!

Le Cocciniglie a Scudo

Cocciniglia a scudo Cocciniglie a scudo
Cocciniglia a scudo Cocciniglie a scudo
Cocciniglia a scudo Cocciniglie a scudo

La Cocciniglia a Scudo vi potrà dare anche problemi anche se però per me è stato più facile debellarla!
Quest'ultima si presenta su tutta la pianta.Io personalmente l'ho beccata solo tra qualche mia sarracenia.
Quelle che trovate le potete togliere con uno stecchino ( facendo attenzione che mentre le staccate non vi finiscano sulle altre piante sane accanto! ) o seno usare sempre
l' "Insetticida Acaricida Provado Plus" della Bayer .
Attenzione che non ne sia rimasta viva neppure una, perchè seno il tempo impegnato nel togliere dopo qualche mese sarà stato invano.
Dovete guardare sistemicamente la pianta per vedere se ne ha altre! Centimetro per centimetro!


HOME